All posts filed under: News

I giovani sono una generazione di analfabeti o creatori di una nuova cultura?

Gli ultimi risultati degli Invalsi 2019, i test che fanno nelle nostre scuole a partire dalle elementari fino alle medie sono usciti qualche giorno fa. Sono dati interessanti, anche allarmanti per qualcuno, perchè mostrano un generale abbassamento dei punteggi nelle varie materie e una spaccatura nei punteggi fra nord e sud. Nella lingua italiana il nord-ovest e il nord-est ottengono un punteggio uguale (210) e significativamente al di sopra della media italiana (200), il centro consegue un risultato pari a quello medio nazionale, mentre il sud e le isole conseguono punteggi significativamente al di sotto.

Il Marketing e la Bellezza secondo Adriano Olivetti.

“Noi crediamo nel potere illimitato delle forze spirituali: Amore, Verità, Giustizia, Bellezza. Gli uomini, le ideologie, gli Stati che dimenticheranno una sola di queste forze creative non potranno indicare a nessuno il cammino della civiltà.” Adriano Olivetti – Il mondo che nasce Una delle cose più emozionanti per il 2019 per me sarà sicuramentepartecipare a questo evento il 25 Gennaio a Bassano, non solo perché faròquattro chiacchiere con Sebastiano Zanolli, ma perché parleremo di un tema a mecaro, ovvero di Marketing, di Digital e Bellezza.

Human Marketing, si può? Gli albori di un “rinascimento” culturale.

In queste ultime settimane, dopo il viaggio in Honduras a pulire le spiagge dalla plastica, ho preso sempre più coscienza di quanto il business e il marketing stiano cambiando e come alcune persone siano alla base di un nuovo movimento culturale ed economico. C’è una corrente sotterranea che fluisce sotto il volere di multinazionali, di imprenditori senza scrupoli, di chi offende la natura e le persone. Leggendo articoli o contenuti sui social capisco come le persone siano sempre più stanchi della volgarità intellettuale e verbale, stanchi di rapporti troppo digitali e poco analogici, stanchi del tempo che non basta mai, di ritmi serrati, stanchi di chi inquina il nostro pianeta, mari, boschi, fiumi e le nostre città senza rendersi conto del conto che, forse non noi, ma i nostri figli dovranno pagare.

#FightPlastic ora. Perché SodaStream ci ha portato in Honduras.

Lo so, la foto vi ha dato fastidio, bene. Allora sappiate che esattamente lì ho passato 4 ore di una mattina di ottobre con 30 gradi e umidità all’80% e si assieme a dei miei colleghi ho pulito e pulito e pulito, con una mano sul naso per non sentire l’odore e con dei guanti che si bagnavano ogni 2 minuti di quella melma. Al mio ritorno il pensiero di usare una bottiglia di plastica mi faceva venire la nausea, assieme ai miei colleghi siamo rimasti turbati da questo viaggio e ci sentiamo di portare il nostro messaggio a tutti, perchè una cosa  è vedere tutta quella plastica maleodorante in Tv e una cosa è starci in mezzo e pulire. Ma perchè Il CEO Daniel Birnbaum ha organizzato questo viaggio a Roàtan con 150 dirigenti di SodaStream da tutto il mondo, e ha coinvolto scuole locali e organizzazioni ambientali per la pulizia del mar dei Caraibi e delle spiagge di Roatán?

Un Master sul Digital? Si, fatelo subito.

Lavorando come consulente, ho spesso l’opportunità di incontrare molte aziende soprattutto del triveneto, il mio lavoro mi porta a fare un’analisi delle loro campagne di comunicazione, di branding e soprattutto capire il loro livello di “digitalizzazione”. Purtroppo, spesso mi accade che dopo una piccola analisi sulla loro presenza online e dei competitors il risultato sia spesso deludente, molte aziende hanno ancora siti un po’ vecchi, poco navigabili e non posizionati in modo corretto a livello di motori di ricerca. A quel punto mi viene sempre in mente una frase che mi hanno detto dei cari amici che lavorano nel digital marketing: “Se non esisti su Google non esisti, e soprattutto la seconda pagina di Google è il posto migliore dove nascondere un cadavere”.

Progetti belli: IED e il nuovo design delle bottiglie SodaStream. (Special Edition)

3 bottiglie, un’azienda, 16 studenti e una grande dose di creatività. Ecco gli ingredienti del progetto F**K Plastic Bottles…The Soda Challenge! Una sfida che mette in primo piano la battaglia di SodaStream Italia contro l’utilizzo eccessivo di bottiglie di plastica, coinvolgendo il talento di giovani creativi dello IED di Milano per l’ideazione di una Special Edition di design.