All posts tagged: Business Strategy

Perché i manager italiani hanno una marcia in più.

Ho vissuto in tanti paesi, ho studiato e lavorato all’estero per grandi aziende internazionali e ho avuto l’opportunità di lavorare con persone di varie nazionalità. Non sono classista, non penso che ci sia una solo nazionalità che abbia più successo di un’altra nel marketing o in altre discipline, ma mi sono spesso chiesta lavorando in gruppi di lavoro con persone che provenivano da vari paesi, perchè gli italiani comunque spiccassero per un motivo o un altro. Italians do it better, why?

Stressati? Strumenti e App per la meditazione fai da te.

I manager di oggi sono le persone che sono sottoposte al maggior stress possibile e pare che le donne manager soffrano molto di più rispetto ai colleghi maschi. Sicuramente c’è della verità in quello che dicono, per esperienza personale, da donna oltre al lavoro, quando rientro ho da seguire una casa, una figlia ed un cane.. si vabbè c’è anche un marito che però va in totale autogestione. Lo stress è la prima epidemia  della nostra civiltà (Deepak Chopra)

B2B e B2C, differenze e affinità. Volete innamorarvi o sposarvi?

Ha ancora senso fare distinzioni fra il marketing in un’azienda B2B (business to business) e il marketing in un’azienda B2C (Business to consumer)? Ci ho pensato e avendo lavorato in tutte e due le realtà ho provato a fare una riflessione sui diversi strumenti di marketing e di vendita  che si usano e che tipo di relazioni si creano fra consumatore, responsabile marketing, buyer, e funzionari di vendita.

Ascolti il tuo consumatore? 5 regole d’oro per farlo.

Le domande di chi lavora nel marketing al lancio di un nuovo prodotto o al calo delle vendite di un altro sono queste: ” Ma al consumatore piacerà? Lo comprerà? E per quale benefit comprerà il nostro prodotto? E perché non compra più quest’articolo?” Parlando di beni di largo consumo, i dipartimenti di marketing rispondono a questa domande con ricerche di mercato di tipo qualitativo o quantitativo, mettendo in test quasi tutto dagli spot pubblicitari, ai prodotti di varia natura, alla user experience del sito, è un continuo testare e testare.

Ma avete un po’ di etica?

La notizia sul caso Volkswagen ha sbalordito un po’ tutti, la news è girata in modo improvviso, dirompente, sconcertante e altrettanto immediato è stato il crollo del titolo borsistico. Ci si chiede oggi ma quanto sarà la perdita d’immagine per il gruppo dopo questo “epic fail”,  chi pagherà per questo? Cosa pensa ora il consumatore che sta guidando la sua Golf o Passat? Quanto beneficeranno gli altri marchi automobilistici da questo “scivolone”? Tante domande, varie le ipotesi penso che solo il tempo ci darà tutte le risposte. Tutta questa vicenda mi ha fatto ripensare all’intervista fatta al Prof P. Kotler qualche mese fa durante il PKMF a Milano, in cui lui mi raccontava: In un prossimo futuro i consumatori compreranno beni o servizi da società socialmente responsabili, a parità di prezzo e di performance sceglieranno il prodotto che fa anche del bene. (P.Kotler) Oggi si deve fare impresa pensando ad un impegno etico e di social responsibility, ma cerchiamo prima di capire cosa significa. La Responsabilità Sociale d’impresa (Rsi) o Corporate Social responsibility (Csr) in inglese è, secondo la Comunicazione …

I 5 insegnamenti del mio Life Coach Artù

Si sa che un cane può portare tanta felicità in una famiglia, ma non avrei mai pensato che il nostro Artù diventasse anche una fonte di ispirazione e mi potesse far riflettere su certi aspetti della vita, insomma per me è diventato un vero e proprio Life Coach. Lord Byron descrive bene il suo fedele amico: “Bellezza senza Vanità, Forza senza Insolenza, Coraggio senza Ferocia, e tutte le Virtù dell’uomo senza i suoi Vizi” Aveva assolutamente ragione, i cani sono la versione migliore dell’uomo, leali, appassionati, entusiasti, generosi, affettuosi e assolutamente devoti. Tutte le doti che cerchiamo nelle altre persone e che spesso vengono disilluse dai fatti o dal tempo. Ed eccovi i suoi 5 insegnamenti: 1 –  Carpe Diem, cogliete l’attimo Il cane vive nel presente non nel passato ed ignora il futuro. Artù riesce ad apprezzare ogni momento della sua giornata, ed è realmente felice. Felice quando mangia, quando esce, quando gioca. Dobbiamo imparare ad apprezzare ogni singolo istante senza pensare a quello che verrà o che è stato, sia nella vita che nel lavoro. Lo so non è molto semplice ma …

Il successo è dolce come il miele e pericoloso come il fiele!

In attesa del rientro a casa e dopo tre giorni dove si è parlato di marketing con grandi esperti, colleghi che venivano da più di 20 paesi, la cosa che mi rimane ancora impressa e che mi tengo ben stretta, è la frase che ho sentito da un grande amico, marketer, visionario e CEO di una grande multinazionale.       Ha detto e ripetuto più volte: “Il successo porta cattivi consigli, abbiamo sbagliato, ma è dai più grandi errori che nascono i più grandi successi!” Mentre diceva questa frase ho subito pensato.. questa è la cosa che mi rimarrà più impressa di tutto l’incontro. Quanti errori e quanti fallimenti si succedono in un’azienda, e che coraggio ci vuole per alzarsi e dire: “Ho sbagliato, adesso è ora di cambiare” e quanti sbagli ancora bisogna fare per trovare la giusta direzione, la strategia vincente che farà dimenticare le tante cadute? Quando un imprenditore o un manager pensa di essere arrivato al successo è li che spesso fa il suo più grande errore, ovvero pensare  che i successi siano infiniti, eterni ed immutabili. L’ autostima e l’ego li trascinano verso quella che …