Marketing, Self development
Leave a Comment

Impariamo a dire di NO gentilmente e senza sentirci in colpa.

E’ iniziato tutto da una mail.

Una mail che mi chiedeva aiuto per un progetto, da Consulente, mi  è capitato spesso di ricevere mail da amici o conoscenti che ti chiedono aiuto o consigli su un progetto di marketing o di social media o di business.

Ho cercato di capire se sarei riuscita ad incastrare quella richiesta fra i vari impegni e forse si ce l’avrei fatta, ma alla fine ho capito che non avevo voglia di fare quel progetto perchè non mi piaceva.

Ho pensato che nel tempo residuo che mi rimaneva avrei preferito fare una bella corsa, o passare del tempo con mia figlia o fare yoga e meditazione o semplicemente bere un bel caffè con un’amica e passare del tempo con lei.

Pensando di dire di NO  ho fatto una scelta egoista, ma ogni tanto possiamo prenderci il lusso di scegliere che progetti fare, con che persone lavorare e che tipo di persone e amicizie vogliamo frequentare.

“Focus is about saying no. Steve Jobs”

Steve Jobs ha detto che per non perdere il focus bisogna anche saper dire di NO. Per progetti, per nuovi prodotti, quando ci sono troppe scelte, allora si bisogna scegliere ed escludere delle cose dicendo no.

Ma è così semplice dire di NO? Per me non è cosi’ semplice.

Nel lavoro siamo sempre presi da mille cose, da mille richieste e spesso facciamo veramente fatica a dire di no a colleghi, superiori o ad altre persone.

Perchè?

Perchè direi di no ci fa sentire in colpa, ci fa sentire miserabili, perchè gli altri colleghi ti guardano strano se provi a dire di no. Perchè la parola No ha un significato di fine, quasi di morte.

Dire di no non sarà facile, sopratutto per chi è abituato a dire di si troppo spesso. Ma imparare a dire di no è una parte importante per semplificarsi la vita e gestire anche il proprio stress. Probabilmente vedrete che nel tempo sarà sempre piu’ facile dire di no e poter scegliere le cose che volete fare, le persone che volete frequentare.

Impariamo a dire di NO, ma con dovuta calma e sensibilità.

Ecco

Eccovi il GALATEO DEL NO:

  • Dite di NO. La parola “NO” ha un certo potere. Non abbiate paura di usare questa parola. Non usate altre parole per dire di no, tipo: “Non sono sicura”, ” Non penso di potere”, o “bè vediamo”. Tutte queste parole potrebbero essere interpretate come un forse o un.. forse ha detto no adesso, ma magari dirà di si dopo.
  • Siate concisi. Date le ragioni del vostro NO, ma non elaborate troppo le vostre giustificazioni o spiegazioni.
  • Siate onesti. Dite la verità o almeno spiegate il perchè e date magari altre opzioni d’aiuto, dei libri o articoli che potrebbero aiutare nel progetto o indirizzate la persona a qualcun’altro che potrebbe aiutarli.
  • Siate rispettosi. Le richieste potrebbero essere importanti per le persone che le fanno, e quindi il vostro NO dovrà essere dato con tatto.
  • Siate pronti a ripetere il NO più volte. Probabilmente dovrete ripetere il NO, soprattutto con le persone insistenti che cercheranno di prendervi per sfinimento. Voi in modo calmo e diretto ripetete il vostro no.
  • Non sentitevi in colpa. Si la parte più difficile è non sentirsi in colpa per il rifiuto dato, ma potrebbe essere un’opportunità per il richiedente di lavorare con altre persone interessanti o per sviluppare una sua dote che non sapeva di avere e che chiedeva a voi di colmare.

 

Adesso a voi, riuscite sempre a dire di no?

Namaste

Petra

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: